Le Olimpiadi Invernali 2018 di Pyeongchang

7 min to read

Quest’anno, dal 9 al 25 febbraio 2018, a Pyeongchang, in Corea del Sud, si sono tenuti i 23esimi Giochi Olimpici Invernali, a 30 anni esatti dalle Olimpiadi di Seul del 1988.

Le cerimonie di apertura e chiusura sono state svolte presso lo Stadio Olimpico di Pyeongchang, situato nel distretto di Daegwalleyeong, con una capienza di 35 mila spettatori, che è stato utilizzato anche come Piazza Delle Medaglie.

La Fiamma Olimpica è stata portata da Kim Yuna, atleta del pattinaggio artistico.

I Numeri Della Manifestazione

Con una durata complessiva di 17 giorni, la manifestazione ha visto la partecipazione di 2925 atleti provenienti da 92 paesi, tra cui 1815 donne e 1110 uomini. 13 i siti olimpici dislocati le città di Pyeongchang, Jeongseon e la città costiera di Gangneung.

Durante le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang hanno anche esordito sei nuove nazioni: Kosovo, Eritrea, Nigeria, Ecuador, Malesia e Singapore.

15 le discipline previste per i Giochi Invernali con 102 gare e 306 medaglie complessive assegnate.

Sette discipline per gli sport su neve (sci alpino, sci nordico, biathlon, combinata nordica, salto con gli sci, snowboard, sci acrobatico), cinque per gli sport su ghiaccio (curling, pattinaggio artistico, hockey, short track, pattinaggio di velocità) e tre per gli sport da scivolamento (bob, slittino e skeleton).

La delegazione più numerosa è stato quello statunitense con 242 partecipanti, seguito da quella canadese e norvegese; mentre la Corea del Sud ha partecipato all’evento con 144 atleti.

I Giochi Olimpici 2018 di Pyeongchang hanno anche registrato un maggior numero di partecipazioni e medaglie d’oro rispetto all’edizione di Sochi del 2014.

Il saltatore giapponese Noriaki Kasai, con 45 anni e 8 mesi e otto Olimpiadi alle spalle, è diventato l’atleta più anziano di tutti i tempi a gareggiare nei giochi invernali.

Il Medagliere

La vincitrice del torneo è stata la Norvegia, che ha raccolto complessivamente 39 medaglie in totale e ha superato il record stabiliti dagli USA nel 2010 a Vancouver con ben 37 medaglie.

A seguire, si sono imposte la Germania con 31, il Canada con 29, gli Stati Uniti con 23, i Paesi Bassi con 20, la Svezia con 14, la Corea del Sud con 17, Svizzera e Francia con 15, l’Austria con 14, il Giappone 13 e l’Italia che ha collezionato 10 medaglie, piazzandosi al dodicesimo posto.

Per i piazzamenti nella top ten, la sfida è stata vinta dalla Germania a quota 93 che ha preceduto la Norvegia (91), gli Stati Uniti, il Canada e la Svizzera.

La Norvegia detiene anche il record mondiale di medaglie collezionate in tutte le edizioni dei Giochi Olimpici Invernali, con ben 329 titoli, seguita proprio dalla nazionale statunitense, a quota 291.

La Città di Pyeongchang

Situata nella regione montuosa di Taebaek, a 180 km da Seul, con una popolazione di 44 mila abitanti, Pyeongchang è stata scelta nel luglio del 2011 come sede dei giochi invernali per il 2018 a luglio del 2011, e oltre alle cerimonie di apertura e alla chiusura, ha ospitato la maggior parte delle competizioni.

Durante tutto il periodo dell’evento, la città sudcoreana ha messo a disposizione delle delegazioni 17 edifici oltre ad aver realizzato 130 km di nuove autostrade e 120 km di linea ferroviaria a grande velocità, per agevolare gli spostamenti.

Olimpiadi Invernali 2018

Slogan, Simbolo e Mascotte

Il primo carattere simboleggia un luogo in cui cielo, terra e uomo sono in perfetta armonia.

Mentre il secondo carattere rappresenta la neve e il ghiaccio, con particolare riferimento alle star dell’evento, gli atleti.

La mascotte ufficiale è Soohorana, i cui tratti, ricordano la tigre bianca che è considerata animale guardiano della Corea. Lo slogan ufficiale della manifestazione è “Passion-Connected”.

La Russia, La Grande Esclusa

Queste Olimpiadi, hanno visto l’assenza di un grande team che ha dimostrato sempre di essere tra i principali protagonisti degli sport su neve e ghiaccio.

A causa delle vicende legate al doping di stato, la Russia è stata esclusa dalla partecipazione ma gli atleti russi invitati alle Olimpiadi sono scesi a titolo individuale sotto la bandiera olimpica e con l’insegna OAR (Olympic Athlete from Russia).

La Tregua Olimpica Tra le Coree

L’evento ha rappresentato un grande valore anche dal punto di vista storico, dato che i rapporti tra Corea del Sud e quella del Nord, si sono distesi, a tal punto da poter già parlare di Olimpiadi della Pace.

Infatti, dopo lunghe trattative, i due paesi hanno deciso di sfilare insieme durante la cerimonia d’apertura sotto unica bandiera (azzurra su sfondo bianco della Corea unita) e di competere come unica squadra.

Infatti la Corea del Nord e la Corea del Sud hanno concorso come squadra unica nelle discipline di hockey femminile, pattinaggio artistico, sci alpino e sci di fondo.

Le Olimpiadi Invernali 2018 di PyeongchangI Numeri Sulla Spedizione Italiana

Per i giochi olimpici, la delegazione azzurra ha coinvolto 121 atleti, di cui 73 uomini e 48 donne, oltre a due riserve. La spedizione italiana è stata capitanata da Arianna Fontana, specialista dello short track nonchè portabandiera.

L’atleta italiana più giovane in assoluto è stata la saltatrice Lara Malsiner, che è stata la prima atleta classe 2000 a partecipare ad un’edizione olimpica per l’Italia.

Le discipline sportive nelle quali gli italiani hanno gareggiato sono state 14 su 15, ad eccezione dell’hockey su ghiaccio.

Tutti gli atleti italiani hanno soggiornato presso Casa Italia, situata al Yongpyong golf club, nel cuore dell’Alpensia Resort.

La provincia italiana che ha schierato più atleti è stata quella di Bolzano con 47 partecipanti mentre l’atleta più anziano è stato il 37enne Roland Fischnaller, specialista di snowboard.

Tra le squadre più numerose, c’è quella dello sci alpino composta da 20 atleti (11 uomini e 9 donne), quella dello di sci di fondo, con 15 azzurri, e quella dello snowboard, con 14 partecipanti.

I fratelli Chanloung, nati in Valle d’Aosta e con passaporto italiano e thailandese, hanno deciso di gareggiare nello sci di fondo per la Thailandia così come ha fatto Nicola Zanon, discesista originario della Val di Fassa.

Il Medagliere dell’Italia

L’Italia ha concluso le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang raggiungendo il dodicesimo posto nel medagliere finale.

La nazionale azzurra ha collezionato ben 10 medaglie (tra cui 3 ori, 2 argenti, 5 bronzi) raccolti in sei sport differenti, riuscendo a conseguire il traguardo a doppia cifra che mancava da Torino 2006. Meritevole di lode, anche il numero di piazzamenti complessivi nella top ten.

Infatti, l’Italia con 55 piazzamenti complessivi nella top ten è riuscita a precedere Francia, Giappone, Austria, Svezia, Olanda, Corea del Sud, nazionali che hanno superato l’Italia nel medagliere classico.

Gli Eroi Azzurri

Michela Moioli, si è aggiudicata la medaglia d’oro nello snowboard cross, oro assoluto italiano nella disciplina mentre la portabandiera italiana, la 27enne Arianna Fontana, a ottenuto l’oro nei 500 m del pattinaggio di velocità su ghiaccio (short track).

Sofia Goggia invece, si è imposta conquistando l’oro in una specialità molto importante delle olimpiadi, la discesa libera.

Tra le 2 medaglie d’argento troviamo quella di Federico Pellegrino nello sci di fondo e quella di Arianna Fontana, Lucia Peretti, Cecilia Maffei e Martina Valcepina conquistata nella staffetta del pattinaggio di velocità su ghiaccio (short track).

Per il bronzo, ritroviamo la medaglia di Arianna Fontana che conquista il terzo posto nello short track dei 1000 m.

Gli altri titoli sono stati assegnati a Dominik Windisch nel biathlon, Federica Brignone nello sci alpino, Nicola Tumolero nel pattinaggio di velocità e Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer, Dominik Windisch nella staffetta mista di biathlon.

Le Olimpiadi Invernali 2018 di Pyeongchang

I Personaggi Simbolo dell’Olimpiade:

Martin Fourcade

Il francese Martin Fourcade è stato il primo biatleta della storia a vincere due medaglie d’oro individuali in due edizioni consecutive dei giochi invernali. A Sochi aveva conquistato un oro e un argento mentre a Pyeongchang ha conquistato tre medaglie d’oro (inseguimento, partenza in linea e staffetta mista) e un argento con la partenza in linea, diventando l’atleta francese più vincente nella storia olimpica.

Alina Zagitova

A soli 15 anni, la russa Alina Zagitova ha ottenuto la prima medaglia d’oro olimpica nel pattinaggio di figura femminile con uno stratosferico punteggio complessivo di 239.57, superando la connazionale diciottenne Evgenija Medvedeva, medaglia d’argento, con cui probabilmente si batterà nei prossimi anni nelle grandi sfide internazionali.

Yuzuru Hanyu

Il 23enne giapponese Yuzuru Hanyu, sarà uno degli atleti più ricordati alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang, per aver vinto la sua seconda medaglia d’oro olimpica nel pattinaggio artistico oltre ad essere diventato il primo pattinatore di figura a conquistare due titoli individuali consecutivi negli ultimi 66 anni.

Ester Ledecka

La 22enne ceca Ester Ledecka è entrata nella leggenda conquistando due ori: il primo nel gigante parallelo dello snowboard e il secondo nel supergigante, una delle prove più importanti dei Giochi. Ester è diventata la prima atleta nella storia delle Olimpiadi a gareggiare e ad aggiudicarsi due medaglie d’oro in due discipline diverse come lo sci alpino e lo snowboard. Questa è stata anche la prima medaglia d’oro per la Repubblica Ceca.

Marit Bjørgen

Con cinque olimpiadi alle spalle, la 37 enne norvegese Marit Bjørgen è diventata l’atleta più vincente nella storia dei Giochi Olimpici Invernali, raggiungendo le 15 medaglie olimpiche.

A Pyeongyang ha conquistato due bronzi, un argento e due ori, di cui l’ultimo ottenuto nella 30 km dello sci di fondo a tecnica classica, permettendo alla Norvegia di raggiungere un record storico di medaglie totali.

Per Marit, questa è l’ottava volta in carriera in cui sale sul gradino più alto del podio.

Be the winner you were always meant to be.